DNS: benefici e come sostituirli

DNS: benefici e come sostituirli

Cosa sono e a cosa servono i DNS?


Un server DNS si occupa della risoluzione dei nomi a dominio: ha il compito importante di stabilire quale o quali indirizzi IP (usati per identificare univocamente un host sulla rete Internet) corrispondono a un indirizzo mnemonico (come www.google.it o www.tecnoserviceworld.it).

Questa operazione si chiama risoluzione del nome a dominio ed è necessaria per stabilire qual è il sistema, collegato alla rete Internet, che eroga un servizio, per esempio il sistema sul quale è installato il server web utilizzato per pubblicare online uno specifico sito.

Ogni dispositivo collegato direttamente alla rete Internet, infatti, utilizza un indirizzo IP pubblico, raggiungibile da qualunque altro sistema a sua volta collegato a Internet.

I server DNS conservano, all’interno di appositi record, l’associazione tra indirizzi mnemonici e IP (nel formato IPv4 e/o IPv6).


Privacy e sicurezza


I server DNS di Cloudflare sono verificati dallo script DNS Performance Test, quindi sono sicuri e non presentano alcun problema di sicurezza noto.

Non possono cioè essere sferrati attacchi che modifichino gli IP restituiti all’invio di una richiesta di risoluzione del nome a dominio (le aggressioni di tipo DNS poisoning sono tornate in auge a livello delle singole configurazioni server).

Tali DNS offrono anche il vantaggio di superare eventuali censure imposte entro i confini italiani, trattandosi di server dislocati in altri Paesi, si tratta di DNS che consentono di risolvere correttamente anche nomi a dominio bloccati in Italia dai singoli provider: cambiando server DNS si potranno visitare i vari siti web.

In merito a ciò esiste il progetto OpenNIC che offre la possibilità di individuare server DNS di libero utilizzo fisicamente vicini all’utente e che non applicano alcuna forma di censura.

Tramite i DNS possiamo raggiungere un determinato sito, ma usando lo stesso peculiare sistema è possibile bloccare determinati siti, senza che sul computer o smartphone sia necessario installare nulla.

CloudFlare ha creato un nuovo servizio DNS che blocca i siti che potrebbero veicolare malware e virus o contenuti per adulti.

Semplicemente scegliendo questi DNS potremo proteggere i computer e gli smartphone della nostra famiglia, senza necessità di software o complesse impostazioni.


Blocco Malware


Per bloccare malware, virus e software dannosi basterà modificare i propri DNS impostando:

  • DNS Primario: 1.1.1.2
  • DNS Secondario: 1.0.0.2

Blocco contenuti per Adulti


Per bloccare malware ed anche i contenuti per adulti bisognerà modificare i DNS impostando:

  • DNS Primario: 1.1.1.3
  • DNS Secondario: 1.0.0.3

DNS senza blocchi


Se vi interessa semplicemente usare DNS veloci potete scegliere quelli standard di Cloudflare:

  • DNS Primario: 1.1.1.1
  • DNS Secondario: 1.0.0.1

DNS Alternativi


Google

  • 8.8.8.8
  • 8.8.4.4

OpenDNS

  • 208.67.222.222
  • 208.67.220.220

Come ha dimostrato il sito Medium, i vantaggi del DNS Resolver di Cloudflare in 18 nazioni del mondo è stato molto apprezzato con con soli 4,98 ms.

L’analisi sulle prestazioni fatta con il nuovo DNS Resolver è stato condotto con lo strumento DNS Performance Test, specifico per misurare le prestazioni di vari tool della categoria (trovate il test su GitHub).

Se da una parte è chiaro che un test non può essere affidabile al 100%, considerando che alcuni servizi bloccano ad esempio gli indirizzi malevoli o hanno feature che possono rallentare le prestazioni, dall’altra può fornire un quadro esauriente.

Google che ha occupato il secondo gradino del podio e che è da tempo considerato fra i DNS Resolver più veloci, è riuscito a raggiungere solo 16,44 ms, seguito da Quad9 con 18,25 ms.

Solo in sesta posizione OpenDNS, che ha terminato il test con un risultato di 46,51 ms, da premettere che le feature legate alla privacy sono fondamentalmente speculari a quelle del servizio offerto da Google, e superiori a OpenDNS (con supporto ad esempio a DNSCrypt, DiscoverHTTPS e DNSOverTLS).


Impostare i DNS su Windows 10


Per impostare il Server DNS Cloudflare su Windows 10 e 11, è necessario accedere alle Impostazioni di Windows.

Sulle altre versioni basta andare su Pannello di Controllo.

Impostare i DNS su Windows

Da qui scegliere Rete e Internet, e dal sottomenu Stato premere sulla voce Centro connessioni di rete e condivisione.

Sulla finestra che appare di seguito bisogna selezionare la voce Modifica impostazioni scheda, premere il tasto destro del mouse sull’adattatore di rete attualmente in uso e selezionare Proprietà dal menu a tendina.

Dalla finestra bisogna inoltre selezionare la voce Protocollo Internet versione 4 (TCP/IPv4), premere sul tasto Proprietà e poi attivare la spunta su Utilizza i seguenti indirizzi server DNS inserendo i DNS scelti in precedenza.

Premendo su Ok e riavviando il browser si attivano le nuove impostazioni.


Sito Ufficiale DNS Resolver


Sul sito ufficiale del nuovo DNS Resolver sono inoltre presenti le procedure di configurazione per tutti i sistemi più diffusi:

iPhone e iOS, Android, macOS, Linux e per i vari router, oltre che per Windows.

Il servizio supporta feature come DNS-over-TLS e DNS-over-HTTPS, con la speranza che quest’ultimo protocollo venga supportato presto da un numero maggiore di browser e SO.



Ti potrebbe interessare anche...

error: Contenuto protetto, ritenta sarai più fortunato ( ͡° ͜ʖ ͡°)