PC acceso ma non si vede nulla

PC acceso ma non si vede nulla



Il PC si accende, ma il monitor non si accende

Uno dei problemi più gravi che può capitare con un computer è quello di accenderlo e non vedere nulla sullo schermo.

Ci possono essere due diverse varianti di questo malfunzionamento:
il monitor che si accende anche se non visualizza nulla e quella in cui il monitor non si accende proprio.

Proprio nel secondo caso se il monitor non si accende proprio è il caso di sostituirlo.



Computer acceso, ma non visualizza nulla sullo schermo

Nel caso in cui il PC si accende, ma il monitor non reagisce e resta senza segnale, provare a staccare e ricollegare il cavo o sostituire il cavo con uno nuovo.

Se il monitor ha diversi tipi di porte, HDMI, VGA etc, è possibile provare ogni singola porta, per constatare se una delle porte sia guasta.

Un alternativa è di provare a collegare quello stesso monitor a un altro PC per verificare se funziona.

Nel caso in cui è presente una scheda video dedicata, inserire sempre il cavo su quest’ultima e non sulla porta dietro la scheda madre.

Se il problema rimane provare in alternativa un reset bios.

Nell’ipotesi che il problema rimane, in questi casi la scheda video utilizzata è guasta e va sostituita.



Controllare la scheda grafica

Se il monitor funziona bene, può darsi che lo schermo non si accenda a causa della scheda grafica del computer.

In questi casi bisogna provare su un altro computer per vedere se funziona oppure procurarsi un’altra scheda video.

Ovviamente è necessario che la scheda grafica sia correttamente collegata alla scheda madre e che il cavo sia ben fissato dietro al monitor.



Cancellare la memoria del BIOS

Cancellare la memoria del BIOS significa resettare le impostazioni del BIOS che possono essere mal configurate ed impedire l’avvio corretto del computer.

Per farlo, scollegare il PC dalla corrente, aprire il case del computer, rimuovere la batteria tampone della scheda madre (una piccola batteria tonda facilmente riconoscibile).

Staccare la presa di corrente, premere il tasto accensione ripetutamente e inserire nuovamente la batteria accendendo il PC.

Semplice da fare su un PC desktop, invece su un portatile l’operazione diventa più complessa per via dello smontaggio.



Controllare che la RAM sia correttamente montata

Se il PC non si accende, può darsi che la RAM sia stata attaccata male o sia guasta, in entrambi i casi una ram guasta o non agganciata emette una serie di BIP riconoscibili, fare riferimento al manuale della scheda madre.

Aprire quindi il case del computer, scollegare la memoria RAM dal suo slot e accendere il PC.

Se viene emesso un segnale acustico significa che la scheda madre è in buone condizioni, quindi basterà pulire l’attacco della RAM dalla polvere e reinserirla.

Se non venisse emesso alcun segnale acustico, la scheda madre potrebbe essere danneggiata, in questo caso bisogna sostituire la scheda madre, ma in primis è meglio provare un altro banco di ram nuovo.



Controllare il dissipatore di calore della CPU

Il dissipatore della CPU ha la funzione di raffreddare il processore.

Se non gira la ventola o se non è fissato bene, il PC va in protezione, quindi potrebbe non avviarsi.

Anche nel caso in cui la pasta termica che raffredda la CPU è a fine vita bisogna sostituirla, perché potrebbe mandare in protezione il PC stesso.


Se lo schermo si accende, ma resta nero

Nel caso in cui il monitor si accende, rimanendo su una schermata nero con dei messaggi di errore, ci sono problemi sul Boot Manager.

Probabilmente sistema operativo corrotto, falso boot di quest’ultimo, quindi verificare se entrando sul BIOS il disco viene mostrato.

In questi casi se è assente verificare la modalità disco se è impostata su AHCI nel caso in cui lo storage non è con la vecchia porta IDE.

Nel caso in cui lo fosse, il disco non essendo visibile probabilmente è danneggiato ed è da sostituire.

Se il PC non si accende, allora la causa è la rottura dell’alimentatore o della scheda madre.

Se sulla scheda madre i led di accensione sono presenti, è più probabile che sia l’alimentatore.

A volte le piste del PCB potrebbero essere in corto e quindi segnare anche la fine della scheda madre.

In casi rarissimi la causa del problema può essere legato al processore.

Ciò avviene in casi in cui avviene un surriscaldamento eccessivo, dovuto alla totale assenza di pasta termica o malfunzionamento del dissipatore.

Ti potrebbe interessare anche...

error: Contenuto protetto, ritenta sarai più fortunato ( ͡° ͜ʖ ͡°)
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Rilevato blocco annunci, disattivalo e sostieni il blog.

Abbiamo rilevato che stai utilizzando le estensioni per bloccare gli annunci.

Sostienici disabilitando questi ads blocker.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock