Quale canale Wi-Fi scegliere

Quale canale Wi-Fi scegliere

Nelle impostazioni dei router possiamo trovano le impostazioni dei canali.

La maggior parte dei router hanno le impostazioni di canale impostate su “Auto”.

Infatti se si guarda attraverso l’elenco, ci sono almeno una dozzina di canali WLAN.

Quindi, come fate a sapere quali canali Wi-Fi sono più veloci degli altri in quella lista?

La scelta del canale Wi-Fi appropriato può migliorare notevolmente la copertura e le prestazioni del Wi-Fi.

Ma anche se riuscite a trovare il canale più veloce, non significa sempre che dovreste selezionarlo subito.

Diverse bande di frequenza (2,4 GHz, 3,6 GHz, 4,9 GHz, 5 GHz e 5,9 GHz) hanno una propria gamma di canali.

Solitamente i router utilizzeranno la banda a 2,4 GHz con un totale di 14 canali.

Tuttavia in realtà potrebbero essere 13 o anche meno, tutto sta in base la zona del mondo in cui vivete.

Quale canale Wi-Fi scegliere



Tutte le versioni Wi-Fi fino alla 802.11n (a, b, g, n) funzionano nelle frequenze di canale di 2400 e 2500 MHz.

Questi 100 MHz in mezzo sono divisi in 14 canali da 20 MHz ciascuno.

Di conseguenza, ogni canale a 2,4 GHz si sovrappone a due o quattro altri canali (vedi diagramma sopra).

La sovrapposizione rende il throughput della rete wireless piuttosto scadente.

Throughput
N.B.:
La capacità effettiva di un canale di telecomunicazione è la capacità di trasmissione effettiva che viene usata, ed è minore di quella teorica.

Si calcola attraverso la formula: η×; dove η è l’efficienza del protocollo usato, e la capacità di trasmissione.

I canali più popolari per il Wi-Fi a 2,4 GHz sono 1, 6 e 11, perché non si sovrappongono l’uno con l’altro.

Dovreste sempre provare a utilizzare i canali 1, 6 o 11 quando vi trovate su una configurazione non MIMO (ad esempio 802.11 a, b o g).


Canali non sovrapposti

Come detto sopra, ogni canale wireless sullo spettro a 2,4 GHz ha una larghezza di 20 MHz.

Quando si utilizza 802.11n con canali a 20 MHz, a senso scegliere i canali 1, 6 e 11.

Se si utilizzano i canali a 40 MHz, dovreste tenere presente che le onde radio potrebbero essere congestionate.

A meno che non si viva in una casa nel mezzo di una proprietà molto grande.

L’intero spettro è largo 100 MHz e i centri dei canali sono separati solo da 5 MHz.

Questo non lascia scelta a undici canali al sovrapporsi.

Quale canale Wi-Fi scegliere



Quale canale wireless usare in uno spazio affollato

E ancora per il miglior throughput e per la minima interferenza, i canali 1, 6 e 11 sono la vostra scelta.

A seconda delle reti Wi-Fi vicine, un canale può essere una scelta migliore di un’altra.

Se scegli il canale 1, ma il tuo vicino usa il canale 2, allora dovrai passare al canale 11 per evitare completamente la sovrapposizione.

Anche il 6 può funzionare, ma non nel migliore dei modi, perché molto vicino ai primi canali.

Per quanto sia allettante utilizzare i canali diversi da 1, 6 e 11, ricorda che tutti intorno a te “calpestano” il tuo throughput, diventando il motivo dell’interferenza del canale.

Sarebbe un ambiente perfetto poter parlare con tutti i vicini e impostare ogni router sui canali 1, 6, 11, ma ovviamente è una cosa improbabile da poter realizzare.

Se si ha uno muro spesso di mattoni, tra voi e il vostro vicino, usando lo stesso canale 1 probabilmente non sarebbe un male.

Se invece c’è un sottile muro tra di voi, prova a lavorare usando diversi canali wireless.


Cosa succedere se i canali Wi-Fi 1, 6 e 11 sono affollati

Come la tabella sopra illustra, i canali 2, 3, 4 e 5 si sovrappongono con i canali 1 e 6, mentre i canali 7, 8, 9 e 10 si sovrappongono con i canali 6 e 11.

Ciò significa che quando i canali 1, 6 e 11 sono affollati, anche i canali fra di loro sono influenzati.

Se vivi in un’area con molti reti Wi-Fi sul canale 1 e 6, cambiare al canale 3 o 6 probabilmente non migliorerà di molto il tuo segnale.

Difatti, può risultare nella perdita di potenza del segnale aumentando la quantità di interferenza.


Tre principali ragioni per le interferenze Wi-Fi

Tutte le connessioni Wi-Fi possono essere influenzate negativamente dalle interferenze elettromagnetiche, anche chiamate interferenze radio, che si manifestano per tre principali ragioni:

Quale canale Wi-Fi scegliere



Ragione 1: Interferenza su stesso canale

Nelle reti dove i dispositivi fanno turni per “parlare”, ci vuole tempo perché ognuno di essi aspetti il suo turno, pertanto più dispositivi ci sono, più lunga sarà l’attesa.

Questo tipo di interferenza Wi-Fi non è in realtà un’interferenza elettromagnetica, al contrario, è il risultato di router Wi-Fi che cercano di fare il meglio, per fare spazio alla trasmissione dati.

Esempio pratico, pensa ad una stanza piena di persone che urlano, la comunicazione è inesistente.

Esattamente è ciò che accade con l’interferenza dei canale, motivo per cui i router Wi-Fi fanno a turno e aspettano che l’altro finisca di trasmettere i dati.


Ragione 2: Interferenza fra Canali Adiacenti

L’interferenza fra canali adiacenti accade quando i client sui canali che si sovrappongono trasmettono allo stesso tempo.

La selezione dei canali Wi-Fi è cruciale in casi come questi.

Questo tipo di interferenze fra canali può essere ridotto o escluso scegliendo i canali Wi-Fi appropriati per la tua rete.

Software come WifiInfoView possono aiutarti a rivelare quali canali Wi-Fi sono più occupati in modo da poterli evitare ed utilizzare altri canali.

I router Wi-Fi moderni sono in grado di gestire i canali adiacenti molto meglio di quelli vecchi.

Infatti quest’ultimi utilizzavano sempre lo stesso canale Wi-Fi di default.


Ragione 3: Interferenza non Wi-Fi

Oltre ai router Wi-Fi, vi sono molti altri dispositivi elettronici che possono interferire con la banda 2.4 GHz.

Alcuni interferiscono perché la utilizzano per trasmettere dati senza fili, come telecamere di sicurezza, dispositivi Bluetooth, baby monitor e smartphone, mentre altri interferiscono perché emettono una grande quantità di radiazioni elettromagnetiche, come microonde o altri elettrodomestici.

Per evitare l’interferenza non Wi-Fi, è importante posizionare il tuo router Wi-Fi lontano dalle fonti di radiazioni elettromagnetiche, preferibilmente anche lontano da oggetti solidi, inclusi muri, grossi mobili, e altro di grosso spessore (ad esempio pilastri portarti della casa).

Uno scanner di canali Wi-Fi come WifiInfoView ti aiuta a vedere all’interno della rete per scegliere il canale giusto o ridurre l’interferenza Wi-Fi.


Canale banda 5 GHz

La banda a 5 GHz (802.11n e 802.11ac) offre in effetti molto più spazio libero alle frequenze più alte, in totale attualmente offre 23 canali 20MHz non sovrapposti.

A partire da 802.11n e 802.11ac, la tecnologia wireless è diventata molto più avanzata.

Se hai acquistato un router Wi-Fi negli ultimi due anni, probabilmente hai un router 802.11n o 802.11ac decente.

La maggior parte di loro ha un hardware interno che seleziona automaticamente il canale Wi-Fi corretto e regola la potenza in uscita aumentando così la velocità effettiva e riducendo l’interferenza.


Compatibilità canali banda 5 GHz:

  • 802.11n: Rilasciato nel 2009, questa versione dello standard di networking wireless IEEE 802.11-2007 è la prima versione popolare dell’insieme di protocolli IEEE 802 LAN che possono essere utilizzati sulle bande di frequenza 2.4 GHz o 5 GHz.
  • 802.11ac: Rilasciato nel 2013, 802.11ac ha esteso i canali da 40 MHz in 802.11n opzionali 160 MHz a canali 80 MHz obbligatori per le stazioni, risultando in un passaggio dati multi-stazione di minimo 1 gigabit per secondo e un passaggio dati a collegamento singolo di almeno 500 megabit per secondo (500 Mbit/s).
  • 802.11ax: anche chiamato Wi-Fi 6 dalla Wi-Fi Alliance, 802.11ax è l’ultima versione dello standard IEEE 802.11 studiata per operare su tutti gli spettri di banda da 1 e 7 GHz.

    I router 802.11ax Wi-Fi hanno dimostrato di arrivare a velocità elevate fino a 11 Gbit/s, in parte grazie alla loro abilità di evitare le interferenze con le reti vicine.

L’utilizzo della banda a 5 GHz e la presenza di pareti molto spesse, nonché la mancanza generale di dispositivi a 5 GHz, di solito indicano che c’è una minima interferenza nel luogo dove viene utilizzato il modem.

In casi come questo potresti trarre vantaggio dall’uso dei canali 40, 80 e 160MHz.

Idealmente, poiché tutti aggiornano gradualmente il proprio hardware e iniziano a utilizzare la banda a 5 GHz, la selezione del canale Wi-Fi appropriato diventerà obsoleta.

Questo è particolarmente applicabile alle configurazioni MIMO (fino a otto in 802.11ac), quando è una buona idea lasciare che il router lo faccia da se.

Naturalmente ci saranno casi personalizzati come la messa a punto per la scelta del canale per il router.

Alla fine, anche i 5 GHz si riempiono, ma quando capita dovremmo riuscire a capire le frequenze del canale WiFi più alte, o forse verranno creati nuovi progetti di antenne per le esigenze di fascia alta del mondo delle reti wireless in futuro per raggirare il problema.


Quale banda canali usare: 2.4 GHz o 5 GHz

Se possiedi un modem router Wi-Fi abbastanza moderno, vi è una buona possibilità che supporti sia le bande 2.4 GHz o 5GHz.

Siccome il supporto per le bande 2.4 GHz precede quello a 5 GHz, potresti arrivare alla conclusione che la banda a 5GHz sia sempre migliore.

In realtà entrambe hanno i propri pro e contro che dovresti conoscere per sapere quali usare.

  • 2.4 GHz: Questa banda fornisce copertura più ampia ma trasmette più lentamente.
  • 5 GHz: Al contrario la banda 5 GHz offre meno copertura ma trasmette i dati più rapidamente.

In generale, frequenze più alte fanno più fatica a penetrare oggetti solidi, come muri ed alberi, ecco perché la banda a 5 GHz non è il massimo per trasmettere a lunga distanza, ma al contrario a breve distanza è la migliore, specialmente dentro un appartamento piccolo.

La buona notizia è che i router Wi-Fi moderni possono usare entrambe le bande 2.4 GHz e 5 GHz allo steso tempo, dandoti il meglio delle due opzioni.

I router che sono in grado di farlo sono chiamati “dual-band”, e valgono il loro prezzo che è più alto ovviamente.

Vi sono anche router “tri-banda”, che trasmettono un segnale sulla banda 2.4 GHz e due segnali sulla banda 5 GHz.

I router tri-banda sono molto costosi, ma sono indispensabili in aree molto congestionate, come i centri città.

Se non puoi utilizzare le bande 2.4 GHz e 5GHz allo stesso tempo, ti raccomando sempre di testare le bande scegliendo quella che ti consente di ottenere la miglior velocità di trasferimento dati e la miglior latenza.

Ti potrebbe interessare anche...

error: Contenuto protetto, ritenta sarai più fortunato ( ͡° ͜ʖ ͡°)
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Rilevato blocco annunci, disattivalo e sostieni il blog.

Abbiamo rilevato che stai utilizzando le estensioni per bloccare gli annunci.

Sostienici disabilitando questi ads blocker.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock