Dissipatori a liquido (AIO)

Dissipatori a liquido (AIO)



Differenze ed utilizzo degli AIO in commercio

Gli All in One denominati con l’acronimo di AIO si dividono in 3 diverse categorie:

Bassa fascia: la maggior parte delle volte possiedono ventole da 120mm ed il budget varia dalle 30€ alle 60€ motivo per cui se ne sconsiglia l’uso, visto e considerato che un dissipatore ad aria di 30€ raffredda meglio e non causa danni.

Media fascia: sono quelli più gettonati e la fascia di prezzo è dai 70€ ai 100€ circa, da considerare la serie DeepCool con sistema antileak che citeremo alla fine della linea guida.

Alta fascia: si parla di un prezzo che parte dai 100€ in su e nel 90% dei casi le ventole sono da 360mm


PRO e Contro degli AIO per fascia

Bassa: sono rumorosi, con materiali scadenti e poco affidabili, molte volte la rottura della pompa causa seri danni all’intera componente hardware del vostro PC, causando ingenti danni irreparabili.

Media: sono meno rumorosi, la qualità costruttiva aumenta e spesso pure l’affidabilità (vedi gli antileak di DeepCool citati sopra), le prestazioni sono in linea con quelli ad aria da 50€ circa.

Alta: molto silenziosi (ma logicamente saranno sempre più rumorosi di quelli ad aria da 100 euro, perché hanno oltre le ventole anche la pompa che fa rumore), qualità costruttiva di ottimo livello e affidabilità in continuo salire, vedendo il nuovo sistema antileak della DeepCool, ovviamente un dissipatore ad aria non causerà mai danni come un AIO.



CONSIDERAZIONI

Apro una parentesi per l’affidabilità che vale per tutti gli aio: questi dissipatori sono composti da più componenti (tubi, pompa, radiatore, ventole, sensori ecc) rispetto a quelli ad aria (corpo lamellare e ventole) di conseguenza sono sicuramente più soggetti a rotture, guasti e simili, ovviamente per le componenti che lo compongono è soggetto a ciò.



CONCLUSIONI

Riguardo la prima fascia è futile discuterne, se avete quel budget prendete un bel dissipatore ad aria (alla fine del post sarà aggiunta una lista);

La seconda solitamente fa più rumore rispetto alla controparte e costa di più e le temp sono più o meno quelle;

La terza può iniziare ad avere senso, ma andreste a pagare molto di più rispetto ad uno ad aria di pari qualità costruttiva, per avere le stesse prestazioni, inoltre il vostro case dovrebbe aver bisogno di una predisposizione ai radiatori da 360mm che non tutti hanno.

La linea guida è stata creata appositamente per far capire all’utente finale che andrà ad utilizzare tale sistema di dissipazione che nei primi due casi è controproducente spendere cifre esose per avere un AIO di bassa o media fascia, mentre nella terza è qualcosa che dovrà avere un nesso all’intera build.

Per quanto riguarda le statistiche qualitative, un dissipatore ad aria come un famigerato Noctua NH-D15 o un DeepCool Assassin III offrono di più sulle temp e sulla rumorosità bassissima.

Nonostante tutto, non è solo una considerazione finale personale, ma parliamo di statistiche con dati alla mano che potete reperire anche su Google.

Qui in allegato trovate una lista di AIO e dissipatori ad aria sempre aggiornata:

LISTA DISSIPATORI SEMPRE AGGIORATA

Guida a cura di Marinucci Filippo, admin del gruppo Custom Build PC appartenente a Tecno Service World.

Ti potrebbe interessare anche...

error: Contenuto protetto, ritenta sarai più fortunato ( ͡° ͜ʖ ͡°)
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Rilevato blocco annunci, disattivalo e sostieni il blog.

Abbiamo rilevato che stai utilizzando le estensioni per bloccare gli annunci.

Sostienici disabilitando questi ads blocker.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock